Lasciami amore

Lente le ore camminano

sui vetri appannati della sera,

scivola  velo  sul pavimento

dei desideri persi…

pensieri addormentati cercano

sogni svestiti  d’arida terra, traditrice

 

Coloro briciole di sorrisi

nelle tele  di minuti

che sussurrano stordite speranze

 

Vita scalza  sui laghi di ghiaccio,

e sentirai la primavera tra crepe d’assenze…

c’è il sole nell’anima

 

E poi  danzo nelle lenzuola della luna.

Non lasciarmi presto - stanotte,

lascia  che le ore si fermino

tra silenzi di un amore lontano

 

Fermami lacrime con baci inzuppati di miele.

Posami  vita  tra cielo e terra…

nell’attimo dimenticato dal mio tempo,

fuligginoso d’attese

 

Lasciami amore

nei cieli di maggio, pagine senza storia

 

Lasciami amore

nell’embrione di un nuovo mattino

 

Lasciami amore

nel sangue di queste mie rose

sedute stanche

spettatrici di un mondo

senza più colore

                Domenica Caponiti - 2011 -(diritti poetici riservati)

Altre opere di questo autore