Prima guardia

Ore grigie
d'un chiarore
rosso vivo.
Aspetto
indeciso
che arrivi il settimo cavalleggeri.
Rumori domestici
mi sono compagni.
Eppur stanco
e già deluso
mi avvicino
solenne
alla tazzina di caffè.
Soppeso i fondi
e sospendo sospiri
in nicotina avvolgente.
Nasce
 nel nero d'oriente
ancora un giorno
che chiama sgobbo
alla catene di montaggio

Altre opere di questo autore