A utoritratto (l'aspirante poeta)

Pe’ fa’ la povesia

più bella e più concreta

qualunque sia poveta

sfrutta la fantasia.

 

Io che de fantasia

ne tengo poca assai

allora capirai

scrivo come sia sia.

 

Presempio, pijo un fojo

si scrivo solamente

quello che me vie’ in mente,

quarche vorta ce accojo.

 

E allora, -senza imbrojo-

pe’ pote’ fa’ er poveta

ce basteno tre deta

e ‘na penna co’ un fojo!

 

 

 

Altre opere di questo autore