Scaffali
Altro Amicizia Amore Comicità Dedica Donne Erotismo Fantasia Festività Introspezione Morte Natura Ribellione Riflessioni Satira Sociale Spiritualità Uomini Vernacolo
Pubblicità
Colline
Renzo Montagnoli
Pubblicata su Athena Millennium il 06/03/2006

 
Agghindate a primavera,

come onde di mare,

si perdono all'orizzonte.

Lo sguardo spazia fra chiaroscuri

degradanti, fra rotonde sommità,

indovina il rosso antico

di mura sbrecciate,

coglie il lontano riflesso

del sole contro un vetro di finestra,

s'assopisce estasiato

a sognare le curve sinuose

dei seni della terra.

09/09/2006 - telly
... armoniosa descrizione del paesaggio collinare...
09/09/2006 - Fiorella
il mattino appena mi alzo (molto presto) mi piace gurdare le colline dei castelli romani(che anch'io li chiamo seni) e dietro di loro il chiarore del sole che sorge...è un incanto, poi la sera mi volto e vedo il tramonto sul mare......emozione grande... fiorella
1