Scaffali
Altro Amicizia Amore Comicità Dedica Donne Erotismo Fantasia Festività Introspezione Morte Natura Ribellione Riflessioni Satira Sociale Spiritualità Uomini Vernacolo
Pubblicità
Nostalgia riflessa
Regit
Pubblicata su Athena Millennium il 13/03/2006










Solitario e dimesso
nell'aspetto festivo
il rintocco dell'antica funzione

ma nell'eco convesso
indeterminativo
perpetuo il rito della religione

alla popolazione.

In ginocchio nessuno:
solitaria la croce
per il giorno ventuno

che di questa primavera all'entrata
s'? scemata la voce,
nostalgia riflessa s'una vetrata.
09/09/2006 - antonietta
dolcissima e commovente, ciao con bacino
09/09/2006 - telly
ciaooooooo Regit...forse mi è sfuggita qualche riccorenza sociale e religiosa??? Forse un tempo si andava in chiesa per il 21 marzo primo giorno di primavera?? Mi sono persa e ritrovata in questi tuoi versi. Un abbraccio ciaoooooooooo
09/09/2006 - Michelangelo Manca de Villahermosa
h locale, 05,40, non potevo aver mai dubbi, solo dal tuo candino anino poteva nascer talsì stupenda poesia. Ancora un grazie vero, con vera stima e tantissima ammirazione ciao Mike
1