MATTINO

Vive nell’angolo di un respiro

ciò che più amo di te

delle parole sussurro

della voce velluto

delle labbra frutto

Nascosto nel tempo di un pensiero

perde il cuore un tocco

diventa frammento di luce

nel sapore di un fiato sospeso

a capelli arruffati tendo la mano

sfiorando un ricordo dietro palpebre sopite

 

Come tratto di colore

ne seguo il profilo

rumore non oso…

...Non ti destare…

Saziarmi voglio

di quel viso di sogni stropicciato

di quella bocca

ancora un po’ fanciulla

succosa di promesse

e di quell'istante

che della notte il buio scolora

nella carezza di uno sguardo

 

Eowyn

Altre opere di questo autore