Inedia

Ho fame.

E come con le unghie

scavo e graffio il piatto servito

al mio dolore,

così mi lascio un solco

nell'anima.

Altre opere di questo autore