ANAISABEL

questa notte dove le stelle appese al cielo son sparse nel buio e questa luna tonda e chiara ? appoggiata sul mare scrivo a te che sei a Dubai come se tu fossi qui accanto a me E quando il tempo che passa lento coglie i dolori del nostro cuore sai che fare, pensa a me amore mio Che stringo i versi a sfogliarne parole come fiori che perdono i petali a questo vento del tempo che scorre Ma guarda oltre questa luna, guarda oltre e un po' pi? in l? ancora oltre il tempo, oltre il cuore e quando tutto sar? passato e il cuore mille volte spaesato tu pensa a me Che scrivo poesie quasi un mestiere Che guardo aquiloni come i bambini In questo vento che e' la vita Su questi scogli davanti al mare su queste pietre che sembran muri un'onda arriva e infrange gli scuri all'orizzonte della tua spiaggia Da quel tuo mare cosi' lontano guardiamo il cielo e allunghiamo una mano E in questo ?forse? lungo una vita raccolte in un pugno stringiamo le dita pensando a me sorridi ancora e io per te ancora una volta scriver? poesie quasi un mestiere che mi accompagna per parlarti quando voglio con la penna salutarti dietro ad un verso nominarti nel vento del tempo che passa lontano da te per chiamarti e dirti che? Ti aspetto amore mio? E che non cambia nulla So che sei li per noi E io son qui per te Ancora una volta come diciamo sempre uno per tutti, tutti per uno?.

Altre opere di questo autore