CAMPO DI CALCIO 1898

Volti "foresti" e genovesi, Dialetto stretto tra loro, Ghette, cipolle, Pagliette e panciotti, Baffetti e curiosita?. Tribune scoperte, Panche di legno appena allineate, Ombrelli aperti al sole, giacche piegate in spalla, Coccarde su ?gilet buoni? della domenica E chi non ha un citto, Sedie da casa a bordocampo, Da gesso di tacco segnato. Terra battuta, Polvere e caldo, Volo di primo pallone, Cuoio cucito a mano Gia' perso nel fiume. Gridi inglesi in campo Periferia e citta?. Domani banchi di frutta e verdura, Mulo e carretto al palo, Oggi solo lui, portiere in porta, Maglia nera colore diverso, fascia bianca in testa, Piegato e attento, dieci camicie a quarti, amaranto e blu reale, Quarantaquattro piedi Scarpe smesse forse spaiate? _?Via, spostati la?, dai!!_ Urli incitanti e reti inviolate, Brusio e imprecazioni, E' un istante appena, Che vola via nel tempo, Poi, Tutti ?dietro al pallone? che gonfia la rete, Al fulmicotone. Un tiro d?istinto, Antico e primo, Un boato, anch'esso il primo, che strano, Da fuori qualcuno domanda: _?se piccan??_ Dentro invece, cappelli e sedie per aria, Urli, salti di gioia, Gente che esulta Baccano d'inferno, Tutti s'abbracciano, Il giardiniere, Il portuale, Il falegname e l?armatore, Tutti sbracciati, impazziti, Tutti uguali... ...Ecco perche? torner? L?uomo col cappello sorride, _?Il punto e? nostro??_ domanda _"Certo e? nostro?! si chiama rete!"_ Pacche sulle spalle e un occhio al campo _?Aspetta, guarda come corrono??_ _?E guarda, arriva altra gente?_ Un secolo alla fine, Pomeriggio estivo. Tra ?Genoa Cricket and Football Club? E la ?Ginnastica torinese? in maglia bianca. Uno a a zero per la squadra di Spensley Il Dottore, Il Giocatore, Il Capitano, L?Allenatore, L'Antesignano. E domani tutti al lavoro, Il primo scudetto, Il primo goal italiano. Corre l?anno 1898 I bambini fuori dalla scuola... giocano... al pallone.

Altre opere di questo autore