Le nostre vite

Rugiada, i lampioni gi? spenti. E' tardi. Nebbia, la mano e la neve sull'animo rosso, forte di mille violenze menzogne il giorno agonizza e Si, brindo, "Alle emozioni nascoste", dove l'immensit? dell'oceano trova casa, dove valige pesanti affollano spigoli vecchi, Ruggiamo! che le onde tremino sull'orizzonte, Giochiamo ad incendiare l'alba! che il calore ? poco, Amiamo i cuori aperti le tombe vuote, Insegniamo alle stelle come si sogna, che ai fal? in spiaggia sono loro a spiare, le nostre vite, l'urlo, dell'esistenza.

Altre opere di questo autore