Una pagina di me

Tesa la strada davanti ai miei occhi.
la tua mano di bimba avvolta nella mia
mentre il tuo sguardo si perde nel vetro di una campagna.
Rincorro solitario distanze irraggiungibili,
tracciate nelle tacche di un metro
Ti vedo oltre le leggi della fisica
li dove i miei occhi non possono vedere...
I tuoi occhi piantati nel verde di quella campagna
mentre mi uccidi con la stessa mano che mi rimette in vita.
Asciugo una lagrima dal mio sorriso,
E notte.
Corre la strada avanti ai miei occhi.
Danzano felici i fumi sulle note più dolci,
Una stella cadente scorre la mia guancia
mentre il più dolce dei baci sfugge alle mie labbra
Mi ero illuso di sentirmi libero
prigioniero della dolcezza che risiede nel volto di una bambola di porcellana.
Tesa la strada davanti ai miei occhi
termina li dove matura il cuore.



                                                                  

Altre opere di questo autore