Quando nacque mio padre

Quando nacque mio padre Era un bel bambino, divenne giovinetto ,poi adulto, occhi verdi e tanti riccioli, biondi. Era destino scritto... Quando nacque mio padre in questo mondo c'erano guerre. Mio padre and? in guerra... lo spedirono in Africa. Era destino che dovesse lasciare la sua giovane moglie e i suoi figli. Quando part? mio padre, mia madre e i miei fratelli piansero. Era destino che dovesse restare sette lunghi anni in guerra. Caldo, tanto caldo in Africa, la guerra, l'elmetto e l'Africa, gli rubarono i suoi riccioli biondi. Quando nacque mio padre era destino che costruisse ponti per portare macchine della morte in Africa. L'imbarcarono sulla nave per andare in guerra ebbe fame sulla nave... mangi? buccie di arancia mangiate dai suoi superiori. Quando torn? dalla guerra, i miei fratelli, non riconobbero il loro pap?. Mio padre...pianse! La guerra il caldo e l'Africa gli avevano rubato la giovent? i suoi riccioli biondi, e l'nfanzia dei suoi tanto amati bambini . Ma si sent? premiato, il suo corpo non rest? in Africa, torn? alla sua patria e tanto Amata famiglia. Chiesi a mio padre quanti nemici avesse ucciso, "rispose" figlia mia... "Non potevo uccidere i miei fratelli". Quando nacque mio padre, io non c'ero mi dispiace per questo, avrei avuto pi? tempo per parlare con lui...e amarlo

Altre opere di questo autore