Sottile pioggia vespertina

 
In questo angolo, Parco via dei Mille
oggi non voglio propormi riflessioni...
guardo l'infinito che frange e si rispecchia
laddove non arriva il pensiero, oltre quel muro
azzurro, che nessun marinaio abbia mai navigato.

E' un respirare l'anima del silenzio
che questi colori autunnali  emanano
nel volo dei passeri che in questa atmosfera
vespertina tornano al nido come i passi che
scricchiolano le prime foglie manto per
il viale, incrocio degli ultimi riflessi di luce.

E' l'ora ti tornare, le braccia slacciano
le gambe abbracciate e si allontanano
da questa sottile pioggia d'emozioni.

Altre opere di questo autore