mi donasti petali di neve per scaldare il pianto

senza aurora e senza tramonto
così è diventata la mia vita
( salvami dal buio con un nuovo Battesimo )


Ungimi di Crisma
Immergimi in acqua di ruscello in inverno
finché bruci questa lontananza
e con essa possa io ancora urlare
dentro la mia anima e scuoterla
dal silenzio sordo che l'opprime.


Amami...amami adesso
come solo tu sai fare quando le parole
ti si fermano tra le labbra emozionate
come  per quel  semplice saluto...
- il mio seno stretto al tuo, fece palpitare il mio giorno -
 
"mi donasti petali di neve per scaldare il pianto"


(dedicata)

Altre opere di questo autore