Libert

Sei il ritratto dei campi di grano,
coltivati e amati,
l'uno non uccide l'altro
l'uno non da vita all'altro.

Un giorno non lontano
cantavo canzoni al vento laggiù.
Ora non so più...
Le note mi si fermano in gola.


Con mano incerta e segnata
afferro il selvaggio fiume,
scorri tra le dita...
Piccole gioie di un tempo

Altre opere di questo autore