ECHEGGIANO I PORTICI

ECHEGGIANO ANCORA I PORTICI DI PASSI ORMAI DIMENTICATI E LO SCIABORDIO DELLE FONTI NEI CANNETI ASSOMIGLIA A VOCI CHE SEMBRANO NENIE DI ALTRE STAGIONI SOLO LE RONDINI LA SERA STANNO IN LUNGHE FILE SERRATE E OGGI COME ALLORA SI PREPARANO A MIGRARE

Altre opere di questo autore