Dentro il sogno

Non appena la ragione
s'è affaticata
del lungo cammino
incontra
il magico sortilegio.
Si ferma a rimirarlo
e vi si abbandona
inconsapevolmente
perché quella
è l'inaspettata dimora
dei sogni propri.
Una gradevole salita
abbracciati
da una leggera brezza
di primavera
un percorso fatto
di fioriti e variopinti
sentieri
un lontano rifugio
dal frastuono quotidiano
ed una piccola baita
col fuoco del camino
appena acceso.
Sogni e ancora sogni.
Ma chi può impedirci
di sognare?!
La notte
è il rifugio dei poeti.
Coi loro versi
fanno compagnia
alle stelle
perdendosi
nella magnetica luce
di una luna
ormai piena.
E anche stanotte
ci sarà qualche poeta
lesto ad inneggiare
all'amore
pronto a far emozionare
chi nei sogni spera
e che di essi
si ciba quotidianamente.
Eh si...
i sogni sono proprio
il bel nutrimento di chi
cerca almeno un poco
di serenità.

Altre opere di questo autore