La banda del bicchiere

Da un incontro con il fato
tempestiva e improvvisa
amicizia nacque
senza maldicenza o gelosia.
Al volo raccolta
dietro un tiro di pallone
uno scarto ed un rigore
sol per burla ed allegria.
Pensieri ed emozioni
condivise con pari intensità
sentimenti ricambiati
da entusiasmo e poca rivalità.
Calciatori che illuminano
il buio di anime
nello sconforto cadute
tra partite nulle
e sconfitte inaspettate.
Liberi nel lasciarsi
su percorsi differenti
legati a tacite promesse
da incastri mentali sigillate.
Amici sempre preziosi
nell’oceano d’un gioco
talvolta fuori campo.
Non temono le distanze
che il tempo gli regala
nell’invisibile percorso
segnato da impronte
consumate senza scampo.
Fratelli diventati
su di un semplice prato
vivendo all’unisono
momenti senza fiato.
Un bicchiere sempre pieno
nello scudo sagomato
sul vinaccio della maglia
è l’emblema sfoderato.
Uno stemma che appartiene
alla gran regalità…
è la banda del bicchiere
per altri sconosciuta
ma indispensabile
per chi l’ha assaporata già.

Altre opere di questo autore