Presenza

Nella vecchia
stradina
d'un antico
borgo
che ad una cappella
conduce
fra l'inesorabile
trascorrere del tempo
un sobrio
disadorno altare
incontra il bacio
d'uno spiraglio di luce.
Nessun sacerdote
vi celebra
la messa...
l'intero vuoto
l'avvolge
con aria dismessa.
In quel
magico luogo
l'anima
m'ha condotto...
senza saperlo
ne domandandomelo
ivi son giunto
dal fascino sedotto.
Verbo non odo
se non le voci
che provengono
dal cuore...
due parole
sussurrate
nel formare
l'umana melodia.
Lassù
qualcuno
mi ha ascoltato
con ardore...
s'alza
il tono della voce
e prego:
Ave, o Maria!

Altre opere di questo autore