Inaspettato desiderio

Avvolto
nel fascino notturno
dell'incertezza
selvaggiamente
serri il passo...
con spudoratezza.
E già l'occhio
nel perenne
incantato
l'anima concede
intimamente...
desiderio inaspettato.
Di te,
ebbrezza avverto
sospesa
in dolci assonanze
fatte di sospiri...
gemiti ammalianti.
Passione
inconfondibile
impregna la pelle
come fosse
antico profumo...
alba d'oriente.
La nuda schiena
offre speranze
d'audace tempesta
all'amor tuo
delicato e lezioso...
così m'appare.
Nel toccarla
il rosso sangue
sollazza
nell'irrefrenabile
bisogno...
è vera trasgressione.
Rimani sorridente
ad osservare
il cedimento
d'ogni inutile
difesa...
futile resistenza.
Baci di passione
appannano
il vetro del cuore,
le narici
inalano il tuo filtro...
fulgida stregoneria.
Tu sei:
ambrato incenso
odalisca di tentazioni
maga di eterni ardori
offerti in languide pozioni...
con provocanti pose.
In te naufrago gioioso
tra sogni celebrati
al fuoco d'un appetito
in gole dimentiche
del verbo...
presenti nell'amplesso.

Altre opere di questo autore