Quando dormi

Silente cielo...
vegli sul sonno
dell'anima amata
donando l'ali
per volteggiare
tra soffici sogni
e ardenti pensieri
gelosamente custoditi
nella sconosciuta alcova.

Indifferente
è l'altrui mondo
ch'attorno ruota...
si giace nella culla
dell'oblio profondo
mentre i desideri
e sensuali vesti
assumono forma
variopinta e nuova.

Letizia e mistero
il corpo tuo
avvolgono...
impossibile penetrare
l'immaginifica soglia
che l'arcano potere
d'un indefinito tempo
possiede...
impreziosito
d'un seducente viso.

Fatato amore...
destarti non voglio
né conoscere alcun
segreto adamantino...
accanto m'adagio
per udire i palpiti
della magica notte
sino a che l'aurora
non schiuderà le labbra
all'eterno sorriso.

Altre opere di questo autore