Osato desio

Osando e tradotto
il desiderio in azioni,
senza dominare
la ragione,
hai voluto trascinarmi
in quel possesso d’amore.

Complice il piacere
abile nel rapire i sensi
nella loro sensibilità.

Intenso e continuo
volevi l'amplesso
di audaci pensieri
affinché l'orgasmo
scendesse negli abissi
del tuo essere, con fervore.

Spudorata e compresa
l’inconfessata voglia
appariva con facilità.

Basta poco
per chi sa prendere
l’attimo inaspettato
di un sognare
già colmo
di latenti iniziative.

L’anima s’impregna
del profumo
d’un maschile consenso
in un respiro ansimante.

Lo assaggi, già sapendo
che non finirà presto…
allora, il cuore perduto si sente,
per poi ritrovarsi diverso,
scalfito da ricevute carezze:
una voce dal nulla
ti ha fatto sentire appagante.

Altre opere di questo autore