L'urlo


L'urlo



Non sciupare
il canto di un bambino
Non interrompere
i suoi giochi
Non trarlo in inganni
Non comunicare con lui
se non hai l'animo giusto

Non rubare
la sua innocenza
i suoi occhi
i suoi movimenti
le sue abitudini

Quel bambino
urla al mondo
perchè è già stanco
perchè ha visto
ha sopportato
ha sofferto in silenzio
come in un gioco tragico
le scelleratezze tue
e di tutti quelli
che comandano

Quel bambino urla
e urla ancora
perchè nessuno lo protegge
e quel nessuno
continua a coccolarlo
a riempirlo di balocchi
costosi e inutili
di immagini fatue
di immensità virtuali
e diverrà
sempre più povero

Quel bambino
vuole amore
vuole affetto e calore
ma neppure babbo
e mamma lo sanno

Altre opere di questo autore