Nel sentiero degli uccelli



Da solo, in questa notte di cristalli,
 ho percorso il sentiero degli uccelli,
l'antica Via Lattea di un popolo
che sta più a nord di quello nostro.

Non vi ho trovato buche
nè squarci di vita quotidiana
mescolati all'odio
e all'indifferenza umana.

Non vi ho trovato palazzi,
nè cortili nè campi d'accoglienza,
nemmeno mamme e bambini
in attesa che la vita a loro si donasse.

Ho trovato luci, luci a non finire,
in una strada fatta di candore,
pura nella sua semplicità,
quasi fatta d'un amore che non si toccava.

Ho trovato quelle luci
a risplendere sulla nostra terra
aggredita dal buio, da quel buio
che copre i nostri sentimenti

e li trasforma in grige nuvole d'insofferenza,
gonfie d'acqua sporca,
che si adagerà sui nostri corpi
preparandoli alla penitenza.

Ed ho visto ed ho pensato,
sempre da solo,
mentre il mio io trasaliva
e s'illuminava di speranza.

Altre opere di questo autore