Mi risveglio e.....


un fruscio di parole
non dette
invade la mia stanza
sa di amore e di speranza
trattengo il respiro
stringo la penna
provo a farla scrivere

e il foglio s'accartoccia.

senza remi
in un mare di sentimenti
quelli miei
ormai vagabondi
senza una mèta
la rupe è alta
la volonta è assente

e si fa sera.

credendo di ascoltare
voci
tendo le corde dell'anima
nell'immensità
del mio nulla
nel mondo
in questa terra
sento solo urla e pianti

e il Creato sopra di noi.

si, sono in compagnia
del mio passato
lo conosco a memoria
il domani
è dietro quella porta

chiusa

Altre opere di questo autore