Quella voglia di bambino


di correre tra alberi
e boschi incantati
in mezzo ad acque limpide
e mari sterminati

quella voglia di non essere
di essere tra la gente
e sconosciuto tra la gente
mi fa sognare

mi da febbre d'amore
che mi sale
mi sale fino ad aggredirmi
fino a portarmi alto

fra le nuvole del nulla
dove il silenzio è silenzio
nei prati di libertà
mai goduta

sognata e risognata
nei sentieri pietrosi
del tramonto di una vita inutile.
Mi sveglio e...



da: "Nel silenzio dei rumori" 2007

Altre opere di questo autore