L'orologio rotto

 


Se non scorresse a fiumi il tempo...

il veleno strisciante e liquido

che allaga la mente, diga  

che sbarra il fluire...

le emozioni nascenti trovano

irti muri lisci, come specchi freddi

...i minuti...

infidi e scivolosi guizzano...e noi

non abbiamo mani a ventosa per appiglio

ne piedi esperti  per arrampicarci

e giungere, al lago di risonanza,

esaltazione di brividi e sorrisi e

tutto il mondo è in quel tempo...

l'universo è nelle  tue mani aperte

l'eternità è in un abbraccio sano, è

l'immaginazione di attimi...

che bastano per il tempo

 ...di quest' unica vita...

noi due siamo l'istante perenne,

il tempo infinito... e

lo segna, ora... il tempo,

un orologio rotto a calci...

senza più numeri, ne lancette!


Altre opere di questo autore