AL DOLORE

Nei tuoi artigli

impietosi

nessuno scampo

per le carni e le menti

e quando allenti

la presa

è un inciampo

lo scempio

al tuo passo pesante

che lento trascini

nel buio

mentre accorrono

al grido

 dell’anima ansante

spargendo miscele

di unguenti

gli  dei

più clementi.

Altre opere di questo autore