CORPUS DOMINI

  CORPUS DOMINI

   Vento leviga le case
in turbine breve,
alza mani al cielo
nell'ora che si spegne.

 Rosseggia neve frolla
per il marciapiede;
su vetri suburbani
chiazze ramate
di sole morente.

   Il Cristo morto steso,
si piange per la via
di Scampia
et humido lamento
che ama il cielo
e terra muta in morte.

Altre opere di questo autore