Paralleli

 
PARALLELI
Inconsapevole percorro la stessa strada che tu solcherai.
Desolazione scorgo nel luogo che

ci vide immersi nell'armonia musicale.

Nessun suono adesso:

un cancello appena socchiuso rivela il nostro fuggente passato.

Due universi paralleli:

la strada che continuo a percorrere sfiora adiacente

le nostre figure.

Sferra nella notte una grigia luce

Parallela alla montagna che ti trattiene.

Oh, legge materiale della fisica

perché non devi dal tuo razionale percorso e

Convergi ciò che è parallelo?

Le strade percorse in senso inverso

Ritrovino la stessa direzione!

Il mondo parallelo diventi un grande

unico fascio di rette!

Ti vedo e non posso raggiungerti...

Viviamo lo stesso cammino senza mai unirci. 


Quando il potente Spirito al di sopra di noi

Chiuderà

i nostri angoli in senso trasversale


Completando il parallelismo del nostro girovagare?


a G.

Altre opere di questo autore