Petali di calore

Non ho sorrisi da spendere e non ho gioie da incassare dal destino. Ho speso in contanti le riserve della speranza e stracciato gli assegni in giorni di dolore. La cambiale ? stata riscossa dal tempo che impresta le ore e poi le toglie senza il preavviso di protesto. Abbracciato ai ricordi conto i minuti... con il ritmo delle frecce scandisco pietose illusioni. Rivoltando il cielo e scansando stelle respiro l?aria che avviluppa i polmoni nel benefico effetto del silenzio. Traballante realt? accartoccia i pensieri e una voce tremula lontana sveglia l?emozione sopita in cumuli di macerie e sussurra aiutami?aiuto!! Un filo di voce che spalanca le porte all?impotenza? fendenti le tue parole ed io guerriero di cartone sbraito la rabbia e depongo le armi ai tuoi piedi ferito, colpito. Incapace di lottare m?acquieto e tra i rovi delle mie colpe sublimo la sofferenza al perdono. Nubi in lutto fasciano di grigio il mio tempo ravvivato da un lacrima e un rimpianto colgo dal tuo affetto petali di calore per non dimenticare mai. 11.02.2006

Altre opere di questo autore