Ho udito di te

Ho udito di te i vagiti come supplichevoli note di una canzone d?amore. Un canto che toglie il cuore dal guscio e manda messaggi di tenera attesa di una carezza. Ho cullato il tuo pianto mentre d?incanto allargavi al sorriso le guancette paffute. Ho udito di te sommesse preghiere e lamenti di dolori implacabili mentre aggredita da morsi strazianti resistevi ostinata e accrescevi il coraggio. Ho trovato nel tuo sorriso la voglia di vivere mentre cacciavi la disperazione per dare a me il coraggio e non la vergogna impotente di vederti morire senza poter far niente. 21-01-2005 http://xoomer.virgilio.it/poesiedisolidarieta

Altre opere di questo autore