Disappunto.

Non pensare siano i ricordi
ne il nostro tempo, spogliato
ne i nostri volti, a disagio, ora.

Non pensare siano scuse
ne illusioni o fantasticherie
ora piu che mai, deluse.

Non pensare sia egoismo
il trattenerti è altro ancora
passa, l’orizzonte del lume.

E’ quiete la mia, nel voto
nel dolo, della negazione
non esiste negoziazione
ma solo realtà e il vuoto.

 

E’ solo questo.

Disappunto.

Altre opere di questo autore