Quiete

"La conchiglia , sulla muta sponda, come piccola, eburnea clessidra , raccoglie la dorata sabbia e scandisce i miei giorni Cristalli di mare giocano con le mie emozioni: anemoni dai colori caleidoscopici fisse sul fondale della mia memoria La vita, maestoso gabbiano spazzino di sottili trame, si nutre dei miei anni: giovane pasto guizzante Dall'acqua son venuta e al mare torno immergendomi nel suo pacifico obl?o."

Altre opere di questo autore