Solo

Solo, un sogno a farmi compagnia tanta tristezza da spazzare via di illustri momenti al cuore graditi, ora alterati in malinconici adii ed all?improvviso dalla mia via spariti. Disincanto d?amore, appare tragica realt?, piange la mia anima e sembra non chiedere consolazione. Solo mi resta, coprirmi nella mia oscurit?. Lei lo chiede, restare silenziosa nella sua disperazione chiusa e assente, ma non ? un?umiliazione. E? la strada che porta via dal dolore, solo la ricerca di una soluzione che sia da esso la sua liberazione. Solo, davanti ad una via che pu? portarmi alla pazzia. Invece ecco come d?incanto della tristezza si affievolisce l?infausto canto; questa ? la mia assoluzione allorch? al divino incanto dilato gli occhi, alla luce li restituisco mi svesto dell?oscuro manto torno a respirare, e l?agitazione diminuisco. Un nuovo cielo per me si ? appena aperto, osservo e alla sua vista trepido; cuore in tempesta d?emozioni traboccano impalpabili sensazioni. Ora lo guardo, e non so raggiungerlo in cuor mio so che un giorno ci riuscir? se sempre nell?amore la fiducia manterr?.

Altre opere di questo autore