Dalla mia finestra

Vedo l'immenso, le stelle appaiono occhi benevoli che mi scrutano nella pi? nera oscurit?. Tu luna sorridi beffarda... della mia sconsolata solitudine, pudica mi ritraggo, troppo svelerei al tuo sguardo. Mio amato, mio sogno inconfessato! Se ti penso piango, ma non temere, non saprai mai, che tu per me sei tutto, che di amore puro brucia il mio essere, e il mio cuore ogni notte sognando ti brama. Dolore...perch? mi trafiggi l'anima? io attendo che tu ti affievolisca e l'amore che nutro per Lui muoia, per ritornare a vivere.

Altre opere di questo autore