Acerbe Parole

Sterili parole nate dall'oscurit? trafitte da lance acuminate che lacerano carni rosee. Parole senza guanti prive di armonia, dal sapore amaro della genziana. Ma? Attraenti, di pelle di luna Roventi pi? del sole. Acerbe, come la fiamma tua per me.

Altre opere di questo autore