Autoritratto dal profilo peggiore

Non ho il destinatario per una lettera d?amore l?orgoglio mi fa scudo e vizio al punto di crepare ma con le spalle dritte la bocca cucita alle parole e quattro stracci scoloriti che vestono le rughe il naso va da s? respira seduta col mento sorretto dalle mani e lo sguardo sulle stimmate di una foglia voglio vedere come farai quando m?incontrerai ad accorgerti che sto cantando

Altre opere di questo autore