UNA FRASE PER RIFLETTERE

L'uomo è dove è il suo cuore, non dove è il suo corpo.

Dalle mie parti

Katia Kattiva
La mia gente sogna sbavate latitudini dove il mattino non abbia la monotonia dei numeri periodici apre la chiusura delle circonferenze di ferro con la forza delle sole braccia e le ammorbidisce alla fonderia dei sentimenti scapicolla articoli e congiuntivi in versi mutevoli e incomprensibili mongolfiera zavorrata di sarcasmo e ironia in ogni parte della terra mi basta una parola o forse due per capire in quale vicolo hanno disegnato una campana o costruito una carrozza da consumare sulle discese di sampietrini insieme alle ginocchia vista dall?alto della torre la mia gente si fa testa spalle senza collo e punte dei piedi solo quando piove si disegna a ombrelli vista dal basso colpisce l?impatto sproporzionato del dito indice con la mia gente io sono uguale a loro poi quell?inquietudine che mi strappa sempre via
COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Altro
Opere pubblicate da questo autore: 64
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative