L'idea a sangue caldo della libert

Non ? un cavallo che smuove la criniera sulla sabbia desertica ipnosi d'una pubblicit? n? un?aquila al decollo non ? cos? facile l?idea di libert? non ? mai uguale tra l?uno e l?altro uomo ? quel dolore antico che guida al mutamento storia di palmi feriti dalle unghie tentando di tenerla dentro un pugno che sbriciolano le ossa sacrificali schiuse allo spargimento di volo bella e dura da sopportare come un figlio che lascia la mano sulla via maestra per perdersi nel bosco non ? proprio facile l?dea di libert? a tutti i morti in questa atrocit? e al nostro ultimo Simone Cola Un?idea sulla libert? in generale, con un riferimento particolare a quel tentativo di smerciare democrazia da parte dei portatori di verit? in Iraq, o per chiunque creda di avere delle verit? assolute e che esista un?unica idea di libert? senza tenere in conto che forse si potrebbe essere liberi anche volendo sottostare a delle leggi per noi impossibili da sopportare. Arroganza occidentale che fa morti e affama come altrove ma con una certa classe.

Altre opere di questo autore