Cio tre me

Pensieri foschi

come anaconde

in preda al mutismo.

 

Umore pessimo

come pece anoressica

per anima lacerata

da un sisma ipodermico

causato da insetti

ambigui.

 

Risata isterica

(come una sequoia)

in procinto

di essere snaturata

da una donna esile

dalle millevoglie.

Altre opere di questo autore