*I Ricordi*

I ricordi
- vividi bagliori del passato -
staccano decisi
dal fragile albero
della vita
sanguinanti foglie di dolore
e profumati fiori di gioia
fluendo incessantemente
dalla mente nel cuore
e dal cuore nell'anima.
Arrovellano il tempo
arrossano gli occhi
suscitano emozioni pure
ed accendono desideri.
I ricordi, non rifiutano
l'emotiva fragilità di ciò
che è andato perduto
per sempre
né mi impediscono
di vivere di contrasti:
di rimpianti, di paure
di sogni, di fantasie
di accese passioni
persino di sensi di colpa.
Alla costante ricerca
di me stessa
non rinuncio ai sogni.
In perenne lotta
contro il vuoto, la noia
i rimpianti, la malinconia
concedo ai sogni
di lenirmi l'anima
accendendola
di verde speranza.
Talvolta vorrei “ricominciare”
ma apaticamente resto dove sono
perché ho paura.
Paura dei cambiamenti
paura dell'ignoto
paura della me stessa
che non riesco ancora
del tutto ad accettare.
Delusioni, paure
incertezze, affetti
rendono l'anima mia
saldamente ancorata al presente
pur non facendole dimenticare
il passato.
Non rinnego tuttavia i ricordi
nè i sogni
né la mia tormentata anima
o il mio stesso corpo
che vibrano, che fremono
che mi avvinghiano saldamente
e a tratti disperatamente
alla vita.



Antonella P. Di Salvo 2010

Altre opere di questo autore