* Dove andro' *


Chissà dove andrò

quali strade

da ora in poi percorrerò

e se saranno

finalmente dritte

o sempre più tortuose.

Forse non più

respirerò

malinconiche inquietudini

e volgerò

senza più strizzarli

gli occhi al sole.

Forse le mie mani

non saranno più

quasi sempre vuote

di durature gioie

nè più tremeranno

al freddo della notte

oppure dei rimpianti.

Chissà se le mie braccia

si riempiranno

di primaverili fiori

e di nuovi dolci sogni

e se qualcuno

mi insegnerà a volare

decisa, sicura, serena

senza più precipitare

all'improvviso

amaramente al suolo.

Forse ascolterò

nuovi canti

provenienti dal mare

e le strade

del mio amato silenzio

si riempiranno

di inaspettate voci

e di rumori.

Forse, la notte

respirerò dolcemente

oltrepassando

senza ferirmi

spinose ed alte siepi

ed un caldo fiato

d'intenso amore

mi riscalderà

per sempre il cuore.


Antonella P.  Di Salvo  2011

Altre opere di questo autore