Attimi sul lago

Cammino da ore ormai
sperduta nei pensieri,
vedo sulle sponde del lago
il sopravvenuto buio della notte,
la panchina dove trovar riposo
occupata da un vecchio
dalle spalle curve,
guarda il cielo, il lago,
sospira alla notte
lacrime sul suo viso,luccicano
le vedo brillare da lontano
alla luce fioca del lampione
vorrei scoprire
se vive ancora in lui
un soffio di brezza,
un'emozione futura
qualunque:
quanti ricordi
e sogni segreti avrà?
Sfioro un fiore appassito:
come cera consumata
si scioglie alla brezza.
Il pensiero si perde,
un lieve rumore
di passi sul selciato
un cane contrariato
abbaia!

Altre opere di questo autore