Tre anni le parole

 


È amore lo specchio della realtà di un appuntamento doppio
senza vedersi all'inseguimento curiosa e coraggiosa viso corpo.
Tre anni le parole che recitano sempre una frase alla fitta tela
da cavalieri del re di ogni cosa centro se parti dal torto la volpe.
Per feste e cerimonie l'abito bianco nei suoi pizzi inamidati tace
nell'ombra al suo strascico strappato coprimi ancora il volto
dice di chi o allunga troppo le vocali o ribatte con la sua rete.
Le sopracciglia legano un fiocco a cercare la sua meta lo sguardo.
E si aggiorna ancora il terreno perso un deserto di polvere un sogno.
Noi entrambi tratti.

Altre opere di questo autore