Il mare a se davanti

Lume nel seno d?una cala brace di netto amante fiammata l'anima di trina razza e paese all'afa sull'acqua dalla sua onda divaga. ? tasto l?occhio che si apre e talismano attrae come a decidere si guarda il faro a scarpa nel girotondo zitto filastrocca rapaci mani a inchino ladro di ricchezza e di bottino sete della costa. I vecchi ad arco hanno dritte spalle orizzonte di capire di brutto grigia strada per avventura ingenua fino ai dubbi bastioni becchi di fede difensivi. E la vena s?infrange come d?artificio un fuoco appena si regge nell?aria che l?annulla in tuffo. In giro s?indovina presente o prossima paura di calma il mare a se davanti.

Altre opere di questo autore