Nudit? d?estate

E neppure deserto il panorama consuetudine s?indovina e si cammina all?angolo che brilla della sacrificata sabbia al sotto braccio d?un ombrello di palma di cotone e lino. Ben segnata nudit? d?estate sia vera o falsa virt? obbedisce indifferenza che non vedr? arsura la sete labbra ieri come oggi un chinarsi ad obbedire un?acqua. Di baci l?interrogativo fidarsi che nessuno piange. Per lettera la fuga che il timido silenzio ha da dire amanti. D?arretrare si muove il custode per chi l?osserva e scordi. Conosciuto com?irrita per caso ma mi ? parso. Inconfessato.

Altre opere di questo autore