Coscienza che s'assiepa attorno

 

Fila certo

sopra il capo

il presente e il superfluo.

Parte a incontrare tramonti.

Al passo profondo

incide l'ombra al desiderio

di una fanciulla

quando è notte

di palpiti un battito

nel fil di luce

da correre negli occhi

infanzia.

Grembo timore.

Ora

che le spalle ricurve

sono ai carichi d'anni

del suo trovarsi bagaglio.

Ma sta in piedi.

Si va staccando

di verità

per esempio.

Coscienza

che s'assiepa attorno.

Ed io tendo il mio debito

che ho appreso.

Inimmaginabile.

Altre opere di questo autore