I profumi della rosa

 

Pungolano l'attimo

petalo dopo petalo strappati

i profumi della rosa

quando è angoscia d'avvicinamento.

Interminabile senza risposta l'amica notte

l'ombra bugiarda che non dorme.

Noi stessi via d'incertezza

in un bicchiere di seduzione

che cerca di una bocca le sue labbra.

E scende ovunque cadono emozioni

da passeggio dalla parte sbagliata.

Il marciapiede ne trabocca

d'occhi che non si prendono per mano.

Nell'ovatta di un litigio smettere

a chi tocca correre.

Eppure sarebbe ancora passando

col suo passo.

Riporre con qualche spina l'artiglio.

Tutti e due.

Altre opere di questo autore