Magnetica danza

 

Mentre continua lo specchio

in gara col mio occhio domato

a osservare la silohuette del tuo volare

dagli interni di riquadro di un'alcova

o da istanti a ogni angolo di cassetti

così acuti come un grido di gabbiano

che reclama nella tasca d'un peschereccio

e s'annida compagno di viaggio

passa il sole magnetica danza.

Poi riflette sui colpi d'elica

che lo porti memoria nel tempo rumore

per il riposo d'una luna annebbiata.

Il respiro della sete s'affida alle rondini.

Il resto è senza fiato.

Altre opere di questo autore